Gregorio Fogliani in merito alla defiscalizzazione e gli effetti sul mercato dei buoni pasto in Italia

Posted by admin on 07/08/2015 under Articoli | Be the First to Comment

Grazie all’aumento della soglia esentasse da 5.29 a 7 Euro avvenuto il 1 Luglio 2015 e previsto dalla Legge di Stabilità, il mercato dei buoni pasto elettronici ha fatto registrare un notevole incremento nel corso del primo mese di attuazione. Le richieste hanno infatti subito un aumento di circa l’80% e secondo le previsioni porteranno nel corso dei prossimi mesi ad un incremento degli investimenti per un valore pari a 500 milioni di Euro.

Prima di questa introduzione il mercato dei voucher era caratterizzato da una scarsa presenza di dispositivi elettronici, pari solamente al 15% del totale, in favore di quelli cartacei, mentre ora si sta delineando un repentino cambiamento che tenderà a favorire la digitalizzazione dell’intero mercato permettendo un notevole risparmio sia dal punto di vista economico che delle tempistiche. Anche i lavoratori saranno agevolati da questa situazione che permetterò loro di ricevere in media un incremento di 400 Euro all’anno destinati alla spesa alimentare determinato dall’aumento stimato in 500 milioni di Euro da parte delle aziende per il welfare aziendale.

Secondo il Presidente di QUI! Group Gregorio Fogliani le aziende si stanno finalmente rendendo conto dell’importanza che questo decreto porterà in Italia ed iniziano ad investire in questo senso, ottenendo grandi semplificazioni dal punto di vista della gestione e minori oneri per l’erogazione di questi specifici servizi.

Comments are closed.