Il conferimento del “Rating di legalità” a QUI! Group

Posted by admin on 02/10/2014 under Uncategorized | Be the First to Comment

Il Rating di legalità nasce in attuazione alla legge di conversione del Decreto Legge 24 Marzo 2012 n. 29 per introdurre e promuovere in Italia principi etici all’interno dei comportamenti aziendali. L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato – AGCM, in accordo con il Ministero della Giustizia e il Ministero dell’Interno, nel Novembre del 2012 ha dato l’avvio a questa manovra, la cui attribuzione è tenuta in considerazione nel caso di concessione di finanziamenti pubblici da parte delle pubbliche amministrazioni e nel caso di accesso al credito bancario: una banca che decida di non concedere crediti ad una società in possesso del rating è tenuta a motivare approfonditamente la decisione presso la Banca d’Italia.

QUI! Group ha ottenuto il Rating di legalità nel 2013, presentando all’AGCM la documentazione prevista dalla normativa: il materiale da depositare prevede il certificato Antimafia del Presidente Gregorio Fogliani, dei Consiglieri e dell’intero Gruppo e una certificazione riguardante il rispetto dei protocolli di legalità del Ministero dell’Interno. Ulteriore requisito fondamentale prevede che non siano state emesse misure di prevenzione e cautelari o sentenze che prevedano la condanna per reati tributari, antitrust, tutela della salute e sicurezza sul lavoro (Decreto Legislativo 8 Giugno 2001 n. 231) nei confronti dell’impresa, degli amministratori, dei direttori, del rappresentante legale e dei soci persone fisiche titolari di una partecipazione di maggioranza anche relativa. QUI! Group ha inoltre presentato la documentazione attinente ad ulteriori requisiti, ritenuti facoltativi ma che consentono di ottenere un rating maggiore, riguardanti l’utilizzo di sistemi di rintracciabilità dei pagamenti, anche per quanto concerne importi minimi a quelli fissati dalla legge, e l’adozione di una struttura organizzativa per il controllo di conformità delle attività aziendali a disposizioni normative applicabili all’impresa o un modello organizzativo come previsto dal Decreto Legislativo 231/2001.